La pasta e la dieta - ALDO COZZI

Macchina per pasta fresca aldo cozzi
Aldo Cozzi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Cosa sapere
I vantaggi della pasta nell'alimentazione sportiva

La pasta, alimento principe della dieta mediterranea, fornisce allo sortivo l'energia necessaria per gli sforzi prolungati.
Un piatto di pasta condito con pomodoro, olio e parmigiano contiene circa 70 grammi di carboidrati, 11 grammi di proteine, 6 grammi di grassi, per
un totale di circa 350-380 Kcalorie.
L'alto contenuto di carboidrati e il basso contenuto di lipidi rappresentano una proprietà fondamentale che fa della pasta un alimento ideale per tutte le età ed in particolare per i giovani in fase di crescita e per gli sportivi.
I carboidrati della pasta di semola di grano duro forniscono una fonte energetica ideale alla sportivo che si prepara ad un esercizio fisico prolungato; la semola di grano duro è infatti ricca di amilosio, che è caratterizzato da una lenta velocità di metabolizzazione permettendo un lento rilascio dell'energia da esso derivata. !
Questa proprietà differenzia la pasta dal pane e dalle patate che sono invece costituite soprattutto da amilopectina, caratterizzata da una più veloce metabolizzazione.
Questo è molto importante perchè fa in modo che l'energia venga fornita per gradi durante l'esercizio fisico.
La digestione dei carboidrati ristabilisce così nel fegato e nei muscoli le riserve di glicogeno, una carenza del quale porterebbe invece ad una
diminuzione del rendimento atletico.
Per tutti questi motivi in uno sportivo i carboidrati dovrebbero rappresentare il 65-70% della razione calorica totale, privilegiando così gli zuccheri complessi a più lento assorbimento rispetto a quelli semplici.
utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu